← Archivio
Press

Elia Frapolli Consulenza e Turismo

Press

Hackathon “fu-turismo”: la maratona per un turismo sostenibile in Ticino è online

Agosto 2020, Ticino Welcome

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER IL 3 E IL 4 OTTOBRE: NELL’AMBITO DI VISIONARY DAY, PARTE UNA MARATONA COLLABORATIVA ONLINE PER PROGETTARE UN TURISMO SOSTENIBILE IN TICINO

Fu-turismo è un hackaton online focalizzato sul turismo, patrocinato dal Cantone con il Dipartimento del territorio e dalla Divisione dell'economia. Il suo obiettivo è quello di esplorare collaborativamente il potenziale di trasformazione positiva del turismo, in modo che questa grande risorsa possa diventare un’occasione di  miglioramento qualità della qualità della vita per tutti: sia quindi degli operatori che della popolazione non direttamente interessata dai flussi.

Un appuntamento, a partecipazione gratuita, che vuole essere una fucina di nuove idee, prototipi e soluzioni - digitali e analogiche - per il turismo ticinese e svizzero.  Per questa ragione, esperti del settore, albergatori, operatori, studenti e appassionati di tecnologia o del settore turistico sono tutti invitati a iscriversi a questo link, sia in qualità di partecipanti o di mentor per dare vita all’appuntamento digitale di co-creazione, che durerà 24 ore. Il progetto nasce nell’ambito dell’Autunno Digitale come prologo di Visionary Day.

“La maratona collaborativa fu-turismo è un’iniziativa unica e senza precedenti per il nostro territorio”, spiega con entusiasmo Cristina Giotto, Direttore di ated-ICT Ticino e ideatrice di Visionary Day. “Si tratta di un progetto che affonda le radici proprio nella natura, perché grazie a passeggiate con Elia Frapolli nei boschi del Bellinzonese e attraverso alcune conversazioni via Skype con Tiziano Luccarelli, abbiamo deciso di integrare le competenze dei settori per cui lavoriamo, così da portare tutti insieme valore al Ticino. E quasi mi emoziona vedere che i ragionamenti di qualche mese fa ora stanno producendo un movimento di professionisti e appassionati coeso e inclusivo. Ancora una volta si dimostra come a fare la differenza siano le persone, le idee, la competenza e la passione per accettare sfide anche in settori diversi dai nostri abituali”.

“Tutto ciò che abbiamo in animo di sviluppare nell’hackathon è incentrato sul creare attivamente un turismo compatibile con il presente e con il futuro”, aggiunge Tiziano Luccarelli, co-founder di Impact Hub Ticino. “Questo è il nostro scopo comune e, quindi, vogliamo strutturare una “maratona collaborativa” in cui affrontiamo le sfide del settore turistico con consapevolezza. Lo spazio digitale che animeremo ci riunisce tutti, nelle nostre diverse competenze e sensibilità, e ci spinge a trascendere le nostre identità legate ai luoghi fisici, ricordandoci che siamo tutti uguali. Ci rivolgiamo con questo progetto a tutte le istituzioni e anche alle persone nel settore dell’industria turistica, che non hanno mai utilizzato strumenti di collaborazione online. Quindi, il nostro invito è di iscriversi e partecipare con entusiasmo e passione all’opportunità di innescare un cambiamento concreto e virtuoso. Il gruppo di lavoro è in crescita di settimana in settimana, ma siamo sempre aperti a nuovi mentor e coordinatori, come a esperti e appassionati che si vogliano aggregare e iscrivere alle diverse tematiche”.

“L’iniziativa fu-turismo intende costruire un nuovo ecosistema turistico per valorizzare il territorio ticinese e in prospettiva anche il resto della Svizzera” – continua Elia Frapolli. “Per poter dare un valore reale con l’hackathon abbiamo individuato alcune tematiche, che possono rappresentare un’ideale traccia e guida per i gruppi che si attiveranno durante le 24 ore. Gli argomenti al centro della maratona si snoderanno dal turismo nella natura, al turismo trasformativo, in cui l’esperienza della vacanza produce un’evoluzione della persona, all’esperienza turistica inclusiva, fino al turismo e l’economica circolare, senza dimenticare il ruolo enogastronomico come offerta di valore e, infine, come anticipare il turismo. Ovvero, come stimolare e informare il turista in cerca di esperienze nuove prima del suo arrivo nella destinazione prescelta”.

L’iniziativa ha il patrocinio del Cantone, con la Divisione dell'Economia e il Dipartimento del Territorio, ed è ideata da ated-ICT Ticino, Impact Hub Ticino ed Elia Frapolli.

Link all'articolo completo